Mammella Glucocorticoidi - Il Blog del Prof. Paolo Barillari

Published on gennaio 23rd, 2017 | by redazione

0

Glucocorticoidi: potenti attivatori ormonali della crescita tumorale

Il 19 gennaio 2017 la rivista scientifica internazionale “Nature Communications” ha pubblicato online i risultati di una scoperta scientifica tutta italiana, che mette in evidenza una nuova associazione tra ormoni e tumore della mammella. (“Glucocorticoid receptor signalling activates YAP in breast cancerwww.nature.com/articles/ncomms14073)

Attraverso uno studio nell’ambito di un programma finanziato dall’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) con le donazioni del 5×1000, un gruppo di ricercatori coordinati dal Prof. Giannino De Sal, Docente e Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e del Laboratorio Nazionale CIB di AREA Science Park (Università di Trieste), ha scoperto che gli ormoni glucocorticoidi agiscono da potenti attivatori della crescita tumorale, stimolando l’attivazione della già nota proteina YAP, responsabile della proliferazione tumorale.

COS’È LA PROTEINA YAP

Negli ultimi anni l’interesse del mondo scientifico ha ruotato molto intorno al ruolo cruciale che la proteina YAP (Yes-Associated Protein) gioca nella trasformazione tumorale, nella propensione dei tumori a dare metastasi e nel resistere alla chemioterapia, in quanto questa risultava  presente in maniera abnorme in moltissime forme di neoplasie.

La YAP è una proteina in grado di guidare la trascrizione di geni, attivando quelli che servono a far crescere gli organi durante lo sviluppo embrionale e a rigenerare o rinnovare tessuti adulti, guidando di fatto il comportamento delle cellule. Ricerche scientifiche hanno, inoltre, evidenziato come nei tumori la YAP “sembra sfuggire ai rigidi controlli ai quali è solitamente sottoposta” e, per questo motivo, accumulandosi nel nucleo delle cellule, le riprogramma rendendole maligne, più attive nella proliferazione e, quindi, in grado di dare origine a metastasi.

È da questi presupposti che è partita la ricerca del Prof. De Sal e dei suoi ricercatori: trovare efficaci composti chimici in grado di bloccare l’attività di YAP nelle cellule tumorali della mammella. Hanno, quindi, testato un gran numero di molecole già approvate e in uso in clinica per contrastare malattie diverse. L’analisi dei risultati hanno rivelato come i segnali molecolari mediati dai glucocorticoidi, attraverso YAP, favorissero il tumore al seno, con un effetto stimolante anziché bloccante sull’attività di questa proteina.

COSA SONO I GLUCOCORTICOIDI

I Glucocorticoidi sono ormoni prodotti dal nostro organismo che vengono coinvolti in diversi processi fisiologici. Essi intervengono nel metabolismo (dei grassi, del glucosio e delle proteine), nelle reazioni del sistema immunitario (riducendo le risposte infiammatorie e immunitarie), nell’adattamento dell’organismo a situazioni di stress, ma anche durante lo sviluppo embrionale.

Per questo motivo molecole di sintesi analoghe ai glucocorticoidi vengono ampiamente utilizzati per diverse patologie, quali: asma, lupus eritematoso, artrite reumatoide, malattie infiammatorie croniche intestinali, leucemia linfoblastica acuta, sindrome nefrosica e trapianti d’organo. Per la loro attività anti-infiammatoria e immunosoppressiva, molto spesso i glucocorticoidi vengono prescritti anche come terapia di supporto contro nausea e vomito causati dalla chemioterapia o altri effetti infiammatori provocati dai farmaci chemioterapici.

CONSIDERAZIONI E RISVOLTI CLINICI DELLA SCOPERTA

In risposta ai segnali mediati dai glucocorticoidi la proteina YAP riesce ad attivare uno specifico programma genetico, grazie al quale le cellule staminali tumorali, responsabili della proliferazione senza controllo del tumore, sopravvivono e continuano a rinnovarsi, compromettendo la capacità dell’organismo di contrastare l’insorgenza di metastasi e contribuendo all’insuccesso delle terapie.

Per questo motivo “sarà importante rivalutare l’utilizzo dei glucocorticoidi nell’ambito delle strategie terapeutiche e approfondire l’azione in contesti tumorali differenti, dove possono avere effetti diversi”.

Il Prof. De Sal e i suoi ricercatori hanno identificato e provato l’efficacia di un composto chimico in grado di bloccare l’azione dei glucocorticoidi. Questo potrebbe aprire la strada allo studio di nuove terapie contro il tumore della mammella, che preveda la sperimentazione clinica di nuove molecole che inibiscono l’azione di questi ormoni.

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • VIDEO

  • ULTIME NEWS


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi