Oncologia Tumore delle vie biliari, una neoplasia piuttosto rara - Il Blog del Prof. Paolo Barillari

Published on settembre 15th, 2017 | by redazione

0

Tumore delle vie biliari: una neoplasia piuttosto rara

Il tumore delle vie biliari rappresenta una neoplasia piuttosto rara che può interessare prevalentemente persone nella fascia di età tra i 50 e gli 80 anni. Alcune tipologie di pazienti possono essere maggiormente predisposti all’insorgere della malattia.

Il colangiocarcinoma, ossia il tumore delle vie biliari, è una neoplasia maligna che coinvolge l’albero biliare. Origina proprio dai dotti biliari situati all’interno o all’esterno del fegato. La funzione di questi dotti è quella di trasportare la bile secreta dal fegato da quest’ultimo all’intestino.

Esistono due diverse tipologie di tumore delle vie biliari:

  • NEOPLASIE EXTRA-EPATICHE. La forma più frequente di questo tipo di tumore è quella che interessa la cistifellea. Un altro colangiocarcinoma extra-epatico è il tumore di Klatskin, una neoplasia che si sviluppa a partire dal punto in cui si uniscono le vie biliari di destra e di sinistra
  • NEOPLASIE INTRA-EPATICHE. Questa seconda forma insorge in modo particolare in pazienti che presentano malattie delle vie biliari. Ad esempio, rappresenta una complicanza della colangite sclerosante primitiva (o idiopatica), ossia l’infiammazione dei dotti biliari. Le neoplasie extra-epatiche possono svilupparsi anche in pazienti che soffrono di calcoli biliari o di cisti del coledoco

FATTORI DI RISCHIO

Non è possibile prevenire in modo efficace questo tipo di neoplasie. Per questa ragione risulta ancora più importante sapere quali sono i fattori di rischio associati al tumore delle vie biliari, ossia:

  • ETÀ. La fascia di età più soggetta alla malattia è quella compresa tra i 50 e gli 80 anni, con particolare prevalenza dopo i 65
  • FUMO
  • OBESITÀ
  • MALATTIE DELLE VIE BILIARI, come la colangite sclerosante primitiva; le cisti del coledoco; i calcoli nei dotti biliari o nella cistifellea
  • MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI (Morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa)
  • EPATITI CRONICHE DA VIRUS B E C
  • CIRROSI EPATICA

SINTOMI DI TUMORE DELLE VIE BILIARI

La presenza di un colangiocarcinoma comporta l’ostruzione del normale passaggio della bile. Questo a sua volta provoca sintomi come:

  • ITTERO, ossia la colorazione giallastra della sclera degli occhi e della pelle dovuta ad elevati valori di bilirubina
  • FECI CHIARE
  • URINE SCURE
  • PERDITA DELL’APPETITO, associata ad un calo ponderale
  • FEBBRE
  • DOLORI ADDOMINALI

PREVENZIONE

Proprio perché, come abbiamo già detto, non c’è un piano di prevenzione efficace, è importante adottare uno stile di vita sano che comprenda: un’alimentazione altrettanto sana, un’attività fisica regolare, controllo del peso e soprattutto non fumare.

I pazienti che hanno una maggiore predisposizione alla malattia dovrebbero effettuare controlli regolari e periodici comprensivi di esami diagnostici per individuare precocemente un eventuale carcinoma.

 

Per maggiori informazioni, contattare il Prof. Paolo Barillari che opera presso la Casa di Cura Privata “Villa Mafalda” di Roma

Fonte immagine: www.wikipedia.it

 

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • VIDEO

  • ULTIME NEWS

  • Contatta il Professore


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi