Esposizione al sole del seno

0
3848

Topless: fa male?

La risposta è: dipende. Non è un rischio diretto per l’insorgenza del tumore al seno ma è ovviamente un rischio per la pelle. In particolar modo è a rischio scottature se non adeguatamente protetti da creme poiché è una zona che difficilmente viene stimolata a produrre melanina e di conseguenza bisogna fare attenzione alle prime esposizioni.

La zona più a rischio scottature è il capezzolo che va protetto con creme adeguate a seconda della tipologia di pelle.

Invecchiamento della pelle

Anche in questo caso la pelle del seno è esposta agli stessi rischi del resto del corpo e l’invecchiamento della pelle si aggrava soprattutto per i fumatori. Infatti il fattore “fumo” è dannoso per il rigeneramento cellulare e aumenta l’insorgenza di macchie, anche quelle solari. Ovviamente è un fattore di rischio anche per l’insorgenza di tumori al polmone e in generale è dannoso per la salute. Nel caso specifico della pelle gioca un ruolo fondamentale.

Per la pelle del seno vi è una particolare attenzione per fattori estetici: il seno con una pelle più elastica sarà più sodo. Per tenere cura della propria pelle in maniera adeguata d’estate bisogna conoscere bene il proprio corpo e non fidarsi troppo delle campagne di marketing: la migliore crema sarà quella che non provocherà fastidio alla propria pelle, tenderà ad assorbirsi bene e non ungerà troppo.

Per i fototipi molto chiari il fattore di protezione massimo è consigliato.

Accorgimenti in caso di interventi chirurgici

La prima regola in questi casi è: ascoltare il consiglio del proprio medico. Il sole non è un nemico: aiuta a produrre vitamina D quindi ha un beneficio per l’organismo. La quantità e la qualità dell’esposizione al sole però vanno adeguate alla situazione. E’ probabile che nei primi tempi successivi ad un intervento chirurgico sia sconsigliabile l’esposizione diretta al sole mentre successivamente sia consigliata. Ovviamente tutto ciò è sconsigliato a chi è anche sottoposto a chemioterapia o radioterapia. Per chi è sotto cura chemioterapica o radioterapica si consiglia di indossare capi coprenti perché il sole può irritare e infiammare la pelle.

Indumenti per il seno

Il ferretto che aumenta il rischio di tumore al seno è una leggenda metropolitana. Invece bisognerebbe evitare di indossare indumenti che costringano il seno in posizioni dolorose o che creino irritazioni. Non si tratta di accorgimenti legati al rischio di tumore al seno ma semplice buon senso: un reggiseno troppo stretto o con fasce regolate male può causare irritazione alla pelle e dolore. Con il caldo bisogna anche tenere conto della sudorazione e un indumento come il reggiseno sbagliato può peggiorare la situazione.

Prof. Paolo Barillari

Casa di Cura Villa Mafalda Roma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui