Trombosi uccide più del cancro

0
386

Trombosi, questa sconosciuta…

Si stima che in Europa la trombosi uccida più del cancro al seno, alla prostata, dell’AIDS e degli incidenti stradali messi insieme.

Questo accade perché siamo ancora fortemente ignoranti sul problema. In pochi sanno riconoscere i sintomi mentre è in corso e ciò rende molto difficile contrastarla in tempo.

La trombosi consiste nella formazione di coaguli di sangue, che poi vanno a occludere vene o arterie provocando infarti, ictus e trombosi venose, o nella liberazione di emboli che colpiscono gli arti inferiori (la cosiddetta arteriopatia periferica) o i polmoni (embolia polmonare).

L’unico caso in cui sembra ci si informi riguarda il rischio trombosi in viaggi aerei lunghi: tutti sanno che è un bene alzarsi di tanto in tanto quando si intraprende un lungo viaggio per evitare la trombosi. In pochi sanno che non si deve applicare al solo viaggio in aereo ma anche al resto della vita, come durante una lunga permanenza in ospedale o un lungo viaggio in auto. Nel caso delle lunghe degenze ospedaliere si può effettuare un controllo dopo la dismissione laddove il paziente sia stato trattenuto durante tutta la degenza a letto.

Un recente sondaggio ha evidenziato come la parola stessa sia sconosciuta alla maggior parte delle persone nonostante sia il rischio di morte N°1 nelle donne post 50 anni. Si può prevenire evitando le cattive abitudini che mettono a repentaglio la salute di cuore e vasi come sedentarietà, fumo, alcol e cibi grassi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui